Extension capelli: tecniche e come curarle

Extension capelli: tecniche e come curarle

Le extension sono delle integrazioni artificiali dei nostri capelli che permettono di avere una chioma folta e corposa e di allungare i capelli corti in poche ore. Quali sono le tecniche usate e come fare per curare i capelli con le extension?

Tecniche di fissaggio delle extension

Le tecniche di applicazione delle extension sono numerose e hanno risultati simili, con leggere differenze in termini di durata.

  • Con la tecnica brasiliana si fissano le extension annodando le ciocche ai capelli veri, per un risultato della durata di circa 3 mesi, quindi piuttosto limitato nel tempo.
  • La tecnica africana prevede la creazione di treccine parallele con i propri capelli a cui vengono cucite le ciocche di extension, un modo efficace e di impatto in cui, però, è presto visibile l’effetto di ricrescita dei capelli.
  • Una delle tecniche più usate e forse la più duratura – fino a 5 mesi – è quella del fissaggio delle extension tramite cheratina. In questo modo le ciocche di extension vengono fuse alle ciocche naturali alla base dei capelli con delle colle speciali. Il lato negativo è che le colle fissanti possono risultare dannose per il capello o creare allergia alla cute.
  • Un ottimo risultato e una lunga durata delle extension si può ottenere con un’altra tecnica che ho scelto di utilizzare nel mio salone: la tecnica hairsticker con capelli naturali. Questo metodo permette di fissare delle fasce di capelli con un apposito nastro biadesivo, risultando poco invasivo e molto pratico e versatile.

extension_dibiase_catalogo

 

 

Le extension adesive si applicano in poco tempo e mantengono l’aspetto naturale dei capelli.  Per una migliore applicazione è consigliabile avere una lunghezza  di almeno 8-10 cm e che i capelli siano sufficientemente folti; inoltre è meglio avere i capelli sani in partenza, in modo da non generare uno spiacevole stacco visivo tra un capello poco curato e le ciocche aggiunte.

 

extension_hairsticker_tecnica

 

Prendersi cura delle extension

Per mantenere un risultato ottimale dopo l’applicazione delle extension è necessario dedicare ai propri capelli una cura specifica, seppur non troppo impegnativa. È importante che non si formino dei nodi e che la chioma mantenga il più possibile la piega, perciò è consigliabile lavare i capelli almeno 3 volte a settimana, non a testa in giù, per evitare la formazione di nodi. Puoi continuare ad usare il tuo shampoo preferito e ti consiglio di applicare una maschera idratante 1 volta alla settimana.

È necessario spazzolare spesso i capelli ma partendo da una lunghezza intermedia e non dalla radice. Con le extension naturali puoi fare tutti i trattamenti che faresti normalmente sui tuoi capelli, come le colorazioni, la permanente o utilizzare la piastra lisciante, vivendo in piena libertà la tua nuova chioma.

 

extension_hair_care_boutique

 

Quando evitare le extension

Ci sono alcuni casi in cui sconsiglierei l’applicazione delle extension, ad esempio se soffri di dermatite o qualche forma di allergia che causa prurito alla cute. Infatti con lo sfregamento sulle zone interessate potresti provocare il danneggiamento o la rimozione delle ciocche.

Un’altra situazione a rischio è quella di chi soffre di un’importante perdita di capelli, perché rischierebbe di vedere vanificato in poco tempo il risultato di infoltimento desiderato. Se non si tratta di un problema che richiede un vero e proprio trattamento medico, il mio consiglio è di osservare alcune piccole accortezze per mantenere i capelli forti e sani e procedere in un secondo tempo all’applicazione delle extension.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.